Via degli Dei

© www.sloways.eu

Dal territorio
Tipografia

Nuova carta escursionistica con guida e credenziali del camminatore.

L’attenzione al turismo lento, la scoperta di luoghi cosiddetti minori, il desiderio di riappropriasi del tempo giusto per assaporare a pieno una vacanza, non sono solo una tendenza: si tratta di una maggiore consapevolezza che il turista riserva al proprio tempo libero. È in questo contesto che si inserisce il grande successo che ha avuto negli ultimi anni 'La Via degli Dei', il percorso che collega Bologna e Firenze attraverso sentieri e viabilità minore.

Due città strategiche sotto ogni punto di vista, solitamente raggiungibili in 45 minuti di alta velocità, si ritrovano collegate da un percorso che somma storia, arte, natura, enogastronomia, cultura e persone. Un tutt’uno fatto di autenticità, di paesaggi strepitosi e di continue scoperte da compiere in 4 o in 6 giorni. È così 'La Via degli Dei' è diventata una ricchezza importante anche per il territorio portando in Appennino, solo nell’ultimo anno, oltre 6.500 persone (per una media di 4 pernottamenti). Italiani e stranieri (anche molti giovani) alla ricerca di nuove esperienze hanno contribuito all’economia locale. Negli ultimi 4 anni infatti hanno aperto 20 strutture ricettive lungo l’itinerario.

Locandina Via Degli Dei


La Carta Escursionistica in scala 1:25.000 della 'Via degli Dei'
, con oltre 8.000 copie vendute dal 2013 ad oggi, è alla sua terza edizione. La novità 2017 è l’abbinamento alla guida turistica 200 buoni motivi per partire che accompagnerà il viaggiatore segnalando le tante eccellenze che incontrerà lungo il cammino divise per tematiche: le fioriture e i resti di epoca romana, le tracce dei Medici e cosa fare con i bambini, i musei e le tracce della Seconda Guerra Mondiale. Qualunque sarà il percorso che il turista (anche straniero dato che la guida è sia in italiano che in inglese) deciderà di intraprendere e qualunque sarà il tempo che vorrà dedicare al viaggio, non mancheranno sorprese ed emozioni.

Oltre alla cartoguida, a seguito delle numerose richieste di amanti del trekking e della mountain bike che percorrono l’itinerario, è stata realizzata anche la “credenziale” del pellegrino, il passaporto da far timbrare in una delle oltre 70 strutture ricettive o di ristorazione che si trovano lungo la Via degli Dei e che hanno aderito al progetto. Con un numero minimo di timbri, inviando una copia della propria credenziale ad infoSASSO, il viaggiatore riceverà il gadget ufficiale del percorso (un taccuino per gli appunti di viaggio).

La carta escursionistica e la guida si possono acquistare presso gli uffici IAT di Monghidoro, o online su InfoSASSO di Sasso Marconi e nelle migliori librerie al prezzo di 10,00 €

Annalisa Paltrinieri

Condividi

FacebookTwitter
BLOG COMMENTS POWERED BY DISQUS
×
Iscrizione alla newsletter
Iscriviti tramite il nostro servizio di abbonamento gratuito di posta elettronica per ricevere le notifiche quando sono disponibili nuovi articoli.
×