E-R: oltre 4 milioni per le scuole dell'infanzia

© www.ilrestodelcarlino.it

Eccellenze
Tipografia

L'Emilia-Romagna è la regione che investe di più sui minori e le famiglie.

Ammontano esattamente a 4 milioni e 100 mila euro i fondi assegnati nel 2017 a tutte le Province e a Bologna Città metropolitana atti a migliorare sempre più l’offerta educativa, la formazione degli insegnanti, i nidi e le scuole primarie. Un progetto qualificante rivolto a oltre ottocento scuole dell’infanzia pubbliche e paritarie frequentate da 57.500 bimbi.

Sulla base dei dati Istat 2016, Regione Emilia-Romagna, in questo ambito è al primo posto nel paese, con la Provincia di Trento, la quale, proporzionalmente, dispone di maggiori risorse grazie allo statuto autonomo.

Le risorse saranno così distribuite, a Bologna andranno 723.289 euro, a Ferrara 335.924, a Forlì-Cesena: 325.004, a Modena 677.743, a Parma 403.670, a Piacenza 254.004, a Ravenna 387.157, a Reggio Emilia 715.651 e infine a Rimini andranno 277.553 euro.

Per raccordare il buon funzionamento delle scuole per l'infanzia, la Regione sottoscrive intese triennali con Enti locali e associazioni tra gestori di scuole paritarie, quali Fism, Opere educative Foe, Confcooperative, Legacoop e Cispel: un modello che come abbiamo visto funziona egregiamente.

Luciano Bonazzi

Condividi

FacebookTwitter
BLOG COMMENTS POWERED BY DISQUS
×
Iscrizione alla newsletter
Iscriviti tramite il nostro servizio di abbonamento gratuito di posta elettronica per ricevere le notifiche quando sono disponibili nuovi articoli.
×