La nevicata del 13 novembre scorso

Primo piano
Tipografia

La neve preannunciata e puntualmente arrivata, ha lasciato come sempre uno strascico di polemiche.

Sono polemiche sterili, con un rimpallo di competenze che francamente interessano poco al cittadino. Tutti i comuni che fanno parte dell'Unione dell'Appennino bolognese prepareranno un esposto alla Procura della Repubblica nei confronti di Enel, a causa dell'interruzione della fornitura di energia elettrica che ormai prosegue da due giorni, causata dalla nevicata di lunedì della scorsa settimana.

Vi voglio raccontare come ci sente ad essere disabili e trovarsi a vivere questa situazione.

La mattina del 13 ci siamo svegliati sotto un importante nevicata, la luce andava e veniva e non prometteva niente di buono, memori di quel che successe qualche hanno fa non rimaneva che sperare. Dopo pranzo la luce è andata via definitivamente, l’Enel informava che per le ore 18 sarebbe tornata.

Poi si è fatto buio, ormai faceva freddo in casa, ho mangiato qualcosa, la badante che mi metteva a letto era bloccata dalla neve, il badante che era con me non era ancora indipendente, e comunque il letto elettrico era fermo, quindi bisognava prepararsi mentalmente per la notte.

Mi sono appoggiato ad una colonna, ho “basculato” al massimo la carrozzina, mi son fatto coprire (troppo poco) e alle 20 già dormivo. Poi ho dormito ad intermittenza con un freddo, che mi faceva venire i crampi.

La mattina è arrivata la gente, ho bevuto un the caldo, mi sono vestito di più e sapere che qualcuno si occupa di te, ti scalda dentro non saprei descrivere. Poi il comune e la Proloco di Villa d’Aiano si sono adoperati per acquistare un generatore, cosi nel pomeriggio ho potuto accedere la stufa a pallet, e andare poi a letto regolarmente.

È stata un‘esperienza che mi ha fortificato personalmente, ma 36 ore continuate sulla sedia col freddo mi han messo veramente alla prova.

Palmieri Gianluca

Condividi

FacebookTwitter
BLOG COMMENTS POWERED BY DISQUS
×
Iscrizione alla newsletter
Iscriviti tramite il nostro servizio di abbonamento gratuito di posta elettronica per ricevere le notifiche quando sono disponibili nuovi articoli.
×