Piante aromatiche tutto l’anno

Stili e tendenze
Tipografia

Si possono tenere in dispensa per tanti mesi, basta saperle trattare.

La bella stagione appena finita è stato il momento ideale per fare scorta di erbe aromatiche da utilizzare poi durante tutto l’anno infatti è facile trattare e mantenere a lungo queste piante che sappiamo bene, regalano un gusto e un profumo straordinario a ogni piatto che si desidera cucinare. Una volta che avete deciso quali piante raccogliere dovete ricordarvi di eliminare foglie e steli, vanno colte preferibilmente al mattino quando la rugiada si è già asciugata ma non c’è ancora il sole delle ore più calde inoltre servitevi sempre di un paio di forbici, l’attrezzo migliore per non sciuparle e ponetele in un cesto di vimini non in sacchetti di plastica nei quali rischiano di sciuparsi.

I fiori vanno raccolti appena fioriscono al contrario dei bulbi che andrebbero prelevati una volta che la pianta si è essiccata e quando dovete pulirle dal fango o dai residui di terra usate un panno inumidito non l’acqua così da mantenere intatte le loro proprietà. Vediamo ora come conservarle; l’essiccazione è forse il metodo più conosciuto e utilizzato basta porre le piante su una superficie all’aria aperta oppure fare dei piccoli mazzetti da appendere sul balcone o ancora metterle nel forno o se lo possedete, nell’essiccatore a una temperatura massima di 30-35°, se sono radici anche fino a 50° e in questa maniera conserverete splendidamente origano, rosmarino, salvia e alloro e poi con quest’ultimo potrete preparare infusi utili in caso di sinusite.

Il congelamento è invece il metodo più indicato per basilico e prezzemolo perché così mantengono intatte tutte le loro proprietà organolettiche ma vanno bene anche erba cipollina o dragoncello tutte dotate di steli morbidi e flessibili che possono essere tritati con l’ausilio di una mezzaluna o un coltello per avere dei condimenti già pronti che basterà togliere dai sacchetti che avrete messo in freezer. Sapete che anche il sale è un ottimo conservante e veniva usato fin dall’antichità? 

Erbe Aromatiche Conservate In Vasetti Di Vetro

Foto: erbe aromatiche conservate in vasetti di vetro

Tritate le erbe aromatiche scelte, prendete del sale grosso e unite i due ingredienti in una ciotola, mescolate e poneteli in barattoli ermetici da conservare in un luogo fresco e buio oppure alternate in un contenitore uno strato di sale e un rametto intero della pianta come timo o rosmarino in questo modo otterrete un sale aromatico da usare su tante pietanze dalla carne al pesce.

Anche l’olio e l’aceto sono due buoni conservanti; menta, maggiorana, origano e timo si prestano bene a essere mantenuti così, tritate le erbe, mettetele con il liquido scelto in una bottiglietta e lasciate riposare tre settimane e poi potete impiegare questo condimento saporito in cucina o fare un regalo a qualcuno. In quest’ultimo caso vi consiglio di usare un buon olio extravergine d’oliva perché poi andrà utilizzato nei vostri piatti oppure l’aceto di vino o mele più delicati di molti altri dotati di un gusto pungente e un odore troppo forte.

Le possibilità sono tantissime e dovete scegliere le erbe solo in base ai vostri gusti e conservarle sarà semplice così avrete sempre a disposizione dei condimenti genuini e profumati che potrete usare in ogni momento e avrete sempre la garanzia di un alimento preparato da voi.

Valentina Trebbi

Condividi

FacebookTwitter
BLOG COMMENTS POWERED BY DISQUS
×
Iscrizione alla newsletter
Iscriviti tramite il nostro servizio di abbonamento gratuito di posta elettronica per ricevere le notifiche quando sono disponibili nuovi articoli.
×