Argilla miracolosa, un rimedio naturale dalle mille applicazioni

Benessere
Tipografia

Già nell’antichità veniva usata per preparare impacchi di vario tipo che potevano servire per curare la pelle, per calmare le irritazioni, per alleviare dolori articolari, muscolari o per le distorsioni.

Questi utilizzi del passato sono in realtà molto attuali in quanto vengono ancora applicati con le stesse metodologie di un tempo. Di sicuro si tratta di un materiale dalle innumerevoli proprietà che continua a catturare l’attenzione e l’interesse dei cosmetologi, di erboristi e medici. Tranquilli, non si tratta di un farmaco, non entra nel circolo ematico; la sua azione si esercita già sulla superficie della pelle anche se poi vedremo che certe tipologie possono essere ingerite. Inoltre sappiamo che esistono tanti tipi di argilla, da quella verde, la più conosciuta e utilizzata a quella bianca, la grigia, la rossa e anche la gialla; va scelta in base all’uso che volete farne e al vostro tipo di pelle.

Importante è appunto sapere che nell’argilla verde c’è una buona concentrazione di ferro mentre, ad esempio in quella bianca è quasi assente. Oltre alla normale componente argillosa sappiate che tutte le argille presenti in natura sono composte anche da una frazione sabbiosa e il rapporto tra questi due elementi determina il grado di grassezza, quindi la plasticità. Normalmente le argille grasse sono quelle più apprezzate nei preparati cosmetici e nelle formulazioni mediche. Al tatto l’argilla appare untuosa e grassa per questo va sempre stemperata in un po’ d’acqua in questo modo le sue particelle si gonfiano e rimangono sospese per lungo tempo ed è proprio questa una delle caratteristiche che la rendono molto utilizzata e apprezzata.

I prodotti a base di argilla sono tanti ma se volete risparmiare potete acquistarla sfusa in erboristeria e preparare voi stesse rimedi naturali e semplici. Uno degli usi più frequenti che si fa dell’argilla è creare maschere per il viso, basta mescolarla con dell’acqua tiepida e unire poi ingredienti differenti a seconda del tipo di pelle. Infuso di malva se avete la pelle secca, succo di limone per quella grassa oppure se avete la pelle normale dell’olio essenziale di lavanda. In questo caso vi consiglio di usare dell’argilla verde, molto delicata ma al tempo stesso in grado di purificare a fondo la pelle.

Se la cute inizierà a tirare non preoccupatevi, è una reazione normale così come un lieve arrossamento sul volto. Trascorso il tempo di posa rimuovete tutto con una spugnetta bagnata con un po’ d’acqua. L’argilla è anche un ottimo rimedio antiforfora quindi indicata soprattutto per capelli grassi, basterà sciogliere l’argilla in acqua e spalmare il composto. Se avete capelli secchi vi consiglio di acquistare l’argilla bianca molto più delicata e lasciare agire l’impacco 30 minuti.

Potete realizzare anche un ottimo detergente per il viso; mescolate un cucchiaio di argilla verde, uno di gel d’aloe, una manciata di farina di mandorle, qualche goccia di olio essenziale di lavanda e un po’ di tonico per il viso e cercate di ottenere un composto solido. Al momento dell’utilizzo staccate un pezzo della miscela, mescolatela con dell’acqua e massaggiate sul viso come fosse un normale detergente. Ma questo prodotto è perfetto anche per la cura delle mani poiché è in grado di ammorbidirle e purificarle, immergetele in una bacinella dove avrete sciolto 2 cucchiai di argilla verde con acqua e lasciatele in ammollo qualche minuto; risultati garantiti.

L’argilla bianca si trova spesso nella formulazione di collutori e dentifrici dall’azione sbiancante. Tuttavia l’argilla è anche perfetta per curare il mal di testa: mettete sulla testa un composto preparato con 2- 3 cucchiai di argilla e acqua tiepida. Questo cataplasma antidolorifico vi aiuterà molto e sarà ancor più efficace se aggiungete qualche goccia di olio essenziale d’arancio o lavanda noti per le loro proprietà rilassanti. In caso di dolori articolari preparate un impacco con argilla calda usando appunto ½ bicchiere d’acqua calda, olio d’oliva e miele. Quando avete ottenuto un composto cremoso applicatelo sulle articolazioni doloranti per circa un’ora e ripetete il trattamento per almeno 1 mese.

L’argilla verde ventilata è un toccasana anche per depurare l’organismo. Dovete acquistare dell’argilla per uso interno e ogni mattina a digiuno dovete bere un bicchiere d’acqua preparato lasciando riposare sul fondo un cucchiaino di argilla; la durata di questa cura dovrà durare in base alle proprie esigenze. Pensate che per la sua ricchezza di ferro l’argilla rossa (un’altra tipologia abbastanza conosciuta ma poco usata), può essere ingerita per contrastare gli stati anemici come supporto a una terapia medica tradizionale, in questo caso bisogna però sempre chiedere prima il parere al proprio medico. Inoltre assunta sotto forma di compresse alleggerisce la tensione addominale, combatte il gonfiore alla pancia, ha effetto astringente ed è quindi un toccasana per tutti i disturbi dell’apparato gastrointestinale. Se siete donne e il vostro problema è la cellulite, preparate impacchi con acqua, argilla nei quali avrete diluito ingredienti ritenuti efficaci per combattere questo inestetismo come olio di betulla, olio essenziale di rosmarino o geranio.

Alla fine di una giornata di lavoro avete gli occhi infiammati? Immergete 2 garze sterili in una soluzione di acqua e argilla a cui avrete aggiunto dell’infuso freddo di malva o camomilla, appoggiate le garze sugli occhi e ripetete almeno 3 volte al giorno. Regalatevi un bagno detossinante e rilassante mettendo dell’argilla verde in acqua calda e immergetevi per 15 minuti; vedrete che passerà anche la sensazione di affaticamento. È presente anche in alcuni cosmetici impiegati per coprire le piccole imperfezioni della pelle. Ed è un buon deodorante per i piedi perché è in grado di controllare l’eccesso di sudorazione.

Se invece avete tempo libero e volete coccolarvi un po’ allora non avete che da scegliere; le proposte che vi offrono centri estetici e alberghi sono numerose e vanno dai semplici programmi detox, ai bendaggi fino a vere e proprie cure per l’organismo studiate appositamente sulle esigenze personali di ognuno di noi, molte volte si è supportati da una vera equipe medica. Insomma è chiaro che si tratta di un prodotto dai tanti usi: è disinfiammante, cicatrizzante, riequilibra la pelle, è depurativa, alcalinizzante e antidolorifica, dovete solo scegliere l’uso più appropriato al vostro caso e… provare!

Valentina Trebbi

Condividi

FacebookTwitter
BLOG COMMENTS POWERED BY DISQUS
×
Iscrizione alla newsletter
Iscriviti tramite il nostro servizio di abbonamento gratuito di posta elettronica per ricevere le notifiche quando sono disponibili nuovi articoli.
×