Dieta semi vegetariana… per tutti!

Benessere
Tipografia

Questa nuova formula, in realtà conosciuta da molti, è molto più salutare.

La dieta semi vegetariana è uno stile alimentare che ci permette di restare in forma senza però avere gravi carenze nutrizionali ma anzi, grazie a questo tipo di regime si fa il pieno di nutrienti preziosi e funzionali all'organismo e non si patisce la fame. L’essere umano si è da sempre nutrito di cibi di origine vegetale e di carne che ricavava dalla caccia o dall'allevamento per cui questi due elementi sono alla base della dieta nella quale sono previsti però anche altri cibi in modo da avere a disposizione un’alimentazione ricca sotto tutti i punti di vista.

I cibi che andrebbero consumati maggiormente sono frutta e verdura ma bisogna che siano di stagione, meglio se a km zero e soprattutto bisogna variare il più possibile le tipologie di alimenti perché ognuno contiene un diverso tipo di nutrienti che possono aiutare a combattere stress, obesità, disturbi cardiovascolari ma permettono anche di mantenere in buona salute cervello, cuore e arterie, tenendo presente che anche il colore di un frutto o di un ortaggio è un'indice da tener presente.

Orata Grigliata

Foto: orata grigliata 

Insomma il regno vegetale la fa da padrone ma non bisogna dimenticare che è importante mangiare pesce anche 4 volte a settimana e meglio quello azzurro, si possono mangiare formaggi freschi che sono meno dannosi di quelli stagionati non eccedendo mai in tutti i casi nelle quantità e poi via libera alla carne bianca come pollo, tacchino o coniglio che possono essere preparati in mille modi, secondo la fantasia.

Inoltre sarebbe una buona idea iniziare a introdurre piatti unici a base di cereali come farro, cous-cous, orzo che si possono arricchire con verdure, cubetti di pollo, gamberetti oppure aggiungendo erbe e spezie che permettono di guadagnare sapore riducendo altri condimenti più grassi.

Bisognerebbe evitare le salse, l’uso eccessivo del sale e tutti i sostituti del pane come cracker e grissini che inoltre non andrebbero mai mangiati con la pasta, è concesso l’utilizzo dell’olio extravergine d’oliva, meglio se a crudo e comunque si devono creare sempre nuovi piatti ricchi e sfiziosi che appagano il palato e la vista e che contengono tutti i nutrienti necessari per il buon funzionamento dell’organismo.

Frutta E Verdura Variegata

Foto: verdura e frutta dai colori sgargianti

Preferiamo la pasta e il pane integrali e quando decidiamo di condire un primo piatto sempre meglio condimenti leggeri a base di pomodoro fresco o verdure tenendosi alla larga da condimenti elaborati con burro o panna ricchi di grassi nocivi. Non si devono saltare i pasti e come spuntino si devono evitare snack confezionati ma preferire frutta fresca (con moderazione, perché contiene molti zuccheri) oppure verdure ridotte a listarelle da tenere sempre in frigo per combattere gli attacchi di fame!

Non serve fare un gran sforzo per stare bene e mantenere la linea, non sono necessarie troppe rinunce perché questa dieta si rifà ai principi di quella mediterranea che è stato dimostrato essere la migliore in assoluto sia per varietà di alimenti che per benefici all’organismo ed è quindi quella che bisognerebbe seguire tutta la vita anche perchè ricordimoci che uno sgarro alimentare ogni tanto è concesso ed è pure salutare.

Valentina Trebbi

Condividi

FacebookTwitter
BLOG COMMENTS POWERED BY DISQUS
×
Iscrizione alla newsletter
Iscriviti tramite il nostro servizio di abbonamento gratuito di posta elettronica per ricevere le notifiche quando sono disponibili nuovi articoli.
×