Come avere una corretta igiene orale?

Salute
Tipografia

Ecco alcuni consigli utili per occuparci meglio del nostro sorriso.

La nostra bocca, per essere sana e garantirci la prevenzione sull'insorgere di problemi dentali, oltre che per assicurarci un bel sorriso, ha bisogno di attenzioni semplici e quotidiane, ed è molto importante per questo dedicare la giusta cura al cavo orale.

Una corretta igiene orale è costituita sia da alcune buone abitudini, da iniziare sin da piccoli e non abbandonare mai nel corso della vita, sia dall'utilizzo degli strumenti giusti per avere un bel sorriso sano. In questo articolo illustreremo alcuni brevi ma fondamentali consigli suggeriti da dentista Grimaldi a Bologna, quindi da chi si occupa ogni giorno della cura e della prevenzione delle problematiche dentali per poter avere sempre una bocca pulita e dei denti in salute.

Partendo dal presupposto che i denti si formano già nel ventre materno, è evidente l’importanza di una dieta sana per la futura mamma, che preveda alimenti ricchi di calcio, particolarmente utili per sviluppare denti ed ossa nei lattanti. Ovviamente, poi, la prima regola da seguire è lavarsi i denti, almeno due volte al giorno, da insegnare ai bambini fin dalla tenera età, aiutandoli a comprenderne l'importanza. Ma anche per gli adulti è importante, ovviamente, mantenere questa abitudine, anzi intensificandola mediante una pulizia dopo ogni pasto. 

Bambino Piccolo Lava I Dentini

Foto: bimbo piccolino che si lava i dentini 

Naturalmente, è bene prestare attenzione anche al cibo che mangiamo, poiché, come è ovvio immaginare, alimenti troppo zuccherini, oltre che disequilibrare la dieta, favoriscono l’insorgere della tanto temuta carie. Per quanto riguarda gli strumenti, indubbiamente quello più classico è lo spazzolino. Ma è preferibile quello tradizionale o elettrico?

Il primo, per ottenere i migliori benefici, deve essere utilizzato effettuando anche movimenti verticali o rotatori, evitando di spazzolare i denti solo in orizzontale. Il tempo di pulizia è di circa 2 minuti, prestando attenzione a dedicare la medesima cura a tutte le porzioni delle arcate dentali. Lo spazzolino elettrico, funziona in maniera più veloce, ed anche più prestante. Simile a quello manuale, è composto da un manico e da una testina, che, però, può ruotare oppure oscillare, in modo preciso e pulendo più in profondità.

Altri due strumenti utilissimi per l’igiene orale sono il filo interdentale e l'idropulsore: l'utilizzo del primo è fondamentale per rimuovere residui di cibo dal solco gengivale e dagli spazi tra dente e dente, spesso difficili da raggiungere con lo spazzolino. L'idropulsore, invece, ha la stessa forma di uno spazzolino elettrico ma, anziché possedere delle setole, sfrutta l’azione pulente del getto d’acqua, sostituendo anche l’azione del filo, in quanto estremamente efficace.

Infine, si consiglia di effettuare una seduta di igiene orale professionale, circa ogni sei mesi, se non diversamente consigliato, in modo da controllare in modo tempestivo la presenza o l'insorgenza di problematiche dentali che se trascurate potrebbero compromettere la salute e la bellezza dei nostri denti. 

Giusy Carella

Condividi

FacebookTwitter
BLOG COMMENTS POWERED BY DISQUS
×
Iscrizione alla newsletter
Iscriviti tramite il nostro servizio di abbonamento gratuito di posta elettronica per ricevere le notifiche quando sono disponibili nuovi articoli.
×