La pizza, un simbolo sano del made in Italy

Salute
Tipografia

A chi non piace questo cibo così caratteristico e inimitabile del nostro Paese che però causa gioie e... dolori!

Non amare la pizza è praticamente impossibile perché racchiude in sé l’essenza dell’italianità, perché ne esistono talmente tanti tipi e con tanti ingredienti diversi che è difficile non trovare la propria preferita ma al di là di questo è un cibo spesso sotto l’occhio dei nutrizionisti in quanto ci si domanda spesso se faccia ingrassare o no, se non sia un alimento nemico della linea e della salute. 

La buona notizia è che con buon senso e senza esagerare la pizza può rientrare anche all'interno di un programma dimagrante perché i suoi ingredienti presi singolarmente sono altamente salutari; farina, acqua, lievito e sale per l’impasto, poi pomodoro, mozzarella e tanto buon olio extravergine con in più l’aggiunta del basilico che le conferisce un profumo straordinario. 

Insomma è una tentazione a cui non si deve dire no per forza basta adottare alcuni semplici accorgimenti come quello di considerarla un vero e proprio piatto unico che non va accompagnato da altri alimenti ma sarebbe bene far seguire da una bella macedonia, da della frutta fresca o se preferite prima di gustarla vi concedete un’insalata, ricca di fibre e in grado di placare il senso di sazietà.

Ricordate poi che se dovete scegliere una pizza a basso contenuto calorico vi conviene puntare su quelle poco farcite come la marinara, una con solo verdure grigliate oppure una pizza bianca con l’aggiunta di prosciutto crudo, pomodorini e un po’ di rucola o ancora sono ok quelle col prosciutto cotto, evitiamo di ordinare pizze con doppia mozzarella soprattutto se è quella di bufala molto più calorica del classico fiordilatte. 

Un’altra piccola astuzia da adottare è quella di preferire pizze con un impasto sottile e di evitare di mangiare la crosta anche se appare bella soffice, così come potete chiedere di farvela preparare con la farina integrale, ricca di fibra e che aiuta ad assorbire meglio i grassi.

Pizza Con Impasto Integrale

Foto: pizza con impasto integrale

Esistono anche delle pizze preparate senza aggiunta di lievito che è una buona soluzione per chi è intollerante al lievito di birra oppure a ciò che contengono quelli chimici ma non si deve comunque credere che eliminando il lievito dalla pizza questa diventi meno calorica, si digerisce solo più facilmente e ci si sente meno gonfie. 

Sono sempre di più le persone intolleranti al glutine una proteina presente nella pizza che i celiaci non riescono a digerire e che provoca loro gravi disturbi: per venire incontro anche a chi ha questo problema si trovano in commercio pizze gluten free e tante pizzerie vengono incontro a chi non può mangiare la versione classica ma questa eliminazione non significa perdere peso. 

Mi raccomando, se volete perdere peso non fatevi tentare dalla pizza fritta che è sì gustosa ma viene fritta in un olio poco salutare e inoltre ricordatevi che sarebbe meglio mangiarla a pranzo così si ha a disposizione tutto il giorno per digerirla e per smaltire i suoi carboidrati.

E poi le nuove versioni adatte alla dieta sono sempre di più e con tanto gusto, non è vero che non hanno sapore e sono “tristi”, basta saper scegliere con cura gli ingredienti, preferire condimenti semplici, a base di verdure e cominciare a sperimentare tenendo a mente solo il fatto che l’importante è come sempre, non esagerare ma concedersela ogni tanto magari andando fuori con gli amici e dividendosi così le varie pizze scelte per fare piccoli assaggi poco compromettenti.

Valentina Trebbi

Condividi

FacebookTwitter
BLOG COMMENTS POWERED BY DISQUS
×
Iscrizione alla newsletter
Iscriviti tramite il nostro servizio di abbonamento gratuito di posta elettronica per ricevere le notifiche quando sono disponibili nuovi articoli.
×