Riso rosso, un cereale da scoprire!

Salute
Tipografia

È una varietà non molto diffusa nella tradizione gastronomica italiana, che dovremmo assolutamente provare.

Si tratta di un tipo di riso poco conosciuto, di origine orientale benefica per la salute ma nonostante questo nella cucina italiana compare raramente, perché è ancora poco commercializzata e poi perché non ci fidiamo troppo di prodotti che non appartengono alla tradizione italiana.

Il chicco di questa tipologia di riso è allungato, di colore intenso e sapore particolarmente dolce che ricorda quasi la nocciola con un profumo avvolgente che si sposa a meraviglia con tanti condimenti; è un alimento molto saziante e senza glutine quindi adatto anche ai celiaci con tante virtù che lo rendono un toccasana per l’organismo infatti abbassa il colesterolo ed è soprattutto ricco di antociani, vitamina B, antiossidanti e ferro quindi perfetto anche per chi soffre di anemia ed è caratterizzato da una buona azione detox sull’organismo.

I Paesi che ne producono più quantità sono l’Indonesia e la Thailandia ma negli ultimi anni la sua coltivazione si sta estendendo anche in alcune zone d’Italia come la Pianura Padana e in Francia specialmente nella zona della Camargue. I suoi usi variano da paese a paese a seconda delle tradizioni culinarie; in Oriente è impiegato per le più svariate ricette a base di pesce e legumi ma viene gustato anche in insalata con l’aggiunta di ingredienti insoliti come la frutta tropicale.

Piatto Gourmet Al Riso Rosso

Foto: piatto gourmet di riso rosso

Nel nostro paese come vi dicevo non è ancora molto utilizzato ed è un peccato perché invece si adatta perfettamente alla nostra cucina proprio grazie alla sua versatilità e a quel suo gusto neutro; mantiene una consistenza croccante e compatta anche se cotto a lungo, un vantaggio da non sottovalutare e che lo accomuna al classico riso integrale, più conosciuto e impiegato in cucina. Adesso poi che è arrivata l’estate e i primi caldi provatelo per piatti freschi e leggeri; potete cuocerlo e poi condirlo con zucchine e menta, un’abbinata che vi farà sentire subito in vacanza oppure insaporitelo con gli aromi e le erbe che più vi piacciono o ancora con la frutta secca per realizzare un piatto equilibrato dal punto di vista nutrizionale.

Si sposa persino con certe salse, quelle molto cremose a base di panna che possono essere rese ancor più deliziose con l’aggiunta di zafferano o curry o la salsa di soia, molto saporita, provate anche a creare dei piatti unici unendo al riso verdure di stagione come gli asparagi e carne bianca, pollo, tacchino o coniglio ma anche gamberi e crostacei di vario tipo così da gustare piatti dalle consistenze diverse. Potete insaporirlo con filetti di sgombro cotti alla brace, tocchetti di salmone o pesce spada magari con qualche pomodorino fresco ed è ottimo anche con l'avocado mentre se il tempo è poco, usate una giardiniera sott'olio e in pochi minuti avrete un piatto gustosissimo.

Vi ho convinto a provarlo? Spero di sì perché scoprirete un nuovo piacere gastronomico!

Valentina Trebbi

Condividi

FacebookTwitter
BLOG COMMENTS POWERED BY DISQUS
×
Iscrizione alla newsletter
Iscriviti tramite il nostro servizio di abbonamento gratuito di posta elettronica per ricevere le notifiche quando sono disponibili nuovi articoli.
×