Il 16 febbraio l’Arte burattinaia arriva in città

Una passione in comune a molti, tanti e non solo dei bambini.

Il burattino di legno, utilizzato come veicolo di trasmissione di idee e passatempo, ha origini molto antiche, a Bologna se ne hanno notizie verificate di esibizioni avvenute già nel 1600.

Le marionette a filo, da sempre esempio di teatro di animazione signorile, nella città delle torri usufruirono di acceso fervore fin dal 1600; furono però i burattini, nel tempo, a prendere il sopravvento e nel 1800 secolo conquistarono le piazze divenendo uno degli elementi più significativi del folklore bolognese.

Riccardo Pazzaglia Col Burattino Balanzone

Foto: Pazzaglia col suo burattino Balanzone  

Questo evento è stato pensato da Riccardo Pazzaglia, e dai suoi burattini che fungono da collaboratori, per celebrare per la ricorrenza del IX Centenario del Comune di Bologna. L’idea prende spunto da una attenta ricerca che vuole sottolineare il legame intercorso con il passar del tempo attraverso i burattini bolognesi e l’opera del comune dalle molte torri. 

Attraverso i racconti e storie burattinesche narrate, verranno evidenziati gli intrecci di vita tra burattinai e le cariche pubbliche: banditore, sindaco, etc. 

Valter D’Angelillo


Per maggiori informazioni:

Cosa: conferenza spettacolo a cura di Riccardo Pazzaglia

Dove: Sala Alessandri in Via Gorki, 10 – Bologna, alle ore 10:00

Quando: venerdì 16 febbraio, alle ore 10:00

Costo: ingresso libero fino ad esaurimento dei posti

Sito Web: Burattini di Riccardo

Pagina Fb: Burattini di Riccardo

Condividi

FacebookTwitter
BLOG COMMENTS POWERED BY DISQUS
×
Iscrizione alla newsletter
Iscriviti tramite il nostro servizio di abbonamento gratuito di posta elettronica per ricevere le notifiche quando sono disponibili nuovi articoli.
×