Alleanza delle Cooperative Italiane per la buona occupazione femminile

Lavoro
Tipografia

Alleanza delle Cooperative Italiane ha messo al primo posto la buona occupazione femminile.

Viviamo in una situazione non facile, sia per la carenza di lavoro che per la difficile coesione sociale. Lavoro e coesione, sono gli obiettivi chiave per dare nuove prospettive alle giovani generazioni e offrire loro un futuro migliore. Nella Giornata Internazionale della Donna, l’Alleanza delle Cooperative Italiane ha voluto porre l'attenzione sulla condizione delle lavoratrici.

Nel nostro paese, la parità tra uomo e donna, è distribuito a macchia di leopardo con forti differenze tra le aree del paese. In generale, le donne soffrono per basso livello di occupazione e disparità nel trattamento economico. La Buona Notizia ci giunge da una ricerca effettuata da Linkedin, il social network per professionisti più grande del mondo: mentre a livello globale il 25% dei manager è donna, in Italia le donne manager sono il 27,5%.

Nonostante questo dato lusinghiero, buona parte delle donne svolge lavori subordinati, precari e sottopagati. Esiste poi il dato della violenza, spesso subita tra le mura domestiche, dove un certo tipo di mentalità atavica sopravvive, viene perpetuata e culturalmente giustificata; infine, secondo i dati del Viminale, nel nostro paese vengono commessi 15 stupri al giorno: un numero aberrante.

Impiegate Negli Uffici Della NASA Negli Anni 50

1955 un'ufficio tutto al femminile alla NASA

Avendone consapevolezza, la Commissione Donne e Parità dell’Alleanza delle Cooperative Italiane, ha voluto ribadire il proprio impegno costante nel promuovere la buona occupazione per le donne socie e dipendenti delle imprese cooperative, portando avanti politiche di pari opportunità all'interno dell’organizzazione, contribuendo quindi allo sviluppo del Paese. L’impegno assunto dall'Alleanza, verrà portato avanti attraverso cinque impegni:

• attraverso lo stimolo alla maggiore diffusione possibile delle buone pratiche per garantire l’equilibrio dei tempi di vita e di lavoro delle socie e dipendenti

• attraverso la promozione di modelli organizzativi aziendali in grado di favorire la crescita professionale delle donne

• attraverso il supporto all'imprenditoria femminile cooperativa

• attraverso l’appoggio a progetti di rete di cooperative di servizi sociali per affrontare la carenza di politiche di Welfare aziendale 

• attraverso il sostegno a progetti di inclusione lavorativa di donne vittima di violenza, con particolare attenzione a situazioni che riguardano donne migranti.

L’impegno dell’Alleanza Cooperative Italiane, rappresenta un contributo serio e costruttivo che punta a rendere il nostro paese un po’ più giusto e moderno.

Luciano Bonazzi

Condividi

FacebookTwitter
BLOG COMMENTS POWERED BY DISQUS
×
Iscrizione alla newsletter
Iscriviti tramite il nostro servizio di abbonamento gratuito di posta elettronica per ricevere le notifiche quando sono disponibili nuovi articoli.
×