Il Museo Civico Archeologico sotto un nuovo tetto

© commons.wikimedia.org

Tempo libero
Tipografia

Lavori di rifacimento fino a primavera del 2019. Ingresso a 3 euro nelle sale non coinvolte.

Sono cominciati il 25 settembre scorso i lavori di rifacimento del tetto ligneo del Museo Civico Archeologico di Bologna, sito in Palazzo Galvani, via dell’Archiginnasio 2. I lavori dureranno fino alla primavera 2019, ma il museo rimarrà comunque aperto e visitabile: sarà infatti ancora possibile vedere la collezione del Lapidario al piano terra e la ricca collezione egizia sita al piano interrato, la terza in Italia per importanza. Conservano inoltre la loro piena funzionalità le sale dedicate alle esposizioni temporanee.

Buona notizia, per controbilanciare l’esposizione ora ridotta, anche il biglietto sarà ridotto: soli 3 euro, a tariffa unica.

La temporanea interdizione dell’accesso al primo piano dell'edificio non impedirà comunque al Museo di proseguire con la sua progettualità. Un appuntamento di grande rilievo è infatti già previsto per sabato 30 settembre, con la presentazione e apertura al pubblico della Collezione Ancarani, una prestigiosa raccolta di 196 reperti archeologici, databili tra il IV e il I millennio a.C., frutto di una generosa donazione di Monsignor Nevio Ancarani. Un ciclo di conferenze organizzato in collaborazione con il Dipartimento di Storia Culture Civiltà dell'Università degli Studi di Bologna accompagnerà l’evento.

Entrata Museo Civico Archeologico

Foto: entrata del Museo Civico Archelogico © www.carnetdevoyage.it/2017

Le origini di Palazzo Galvani risalgono al 1336 e si tratta di un edificio di notevole pregio dal punto di vista storico-architettonico, un plauso quindi all’Amministrazione Comunale che con questo intervento testimonia il suo concreto impegno per la valorizzazione del patrimonio museale cittadino e la conservazione degli edifici di massimo valore storico-architettonico. Nel senso della valorizzazione del patrimonio museale dobbiamo poi anche ricordare la recente proroga dell'ampliamento degli orari di apertura dei musei disposta dall'Istituzione Bologna Musei fino al 31 dicembre 2017, che interessa tre sedi museali tra cui lo stesso Museo Civico Archeologico.

Non resta quindi che recarsi a visitare il prestigioso Palazzo Galvani ed il suo Museo, al prezzo di un paio di caffè, sarà un modo anche per testimoniare il proprio plauso all’Amministrazione Comunale per l’impegno che sta dimostrando.

Alessandro Mattioli

Condividi

FacebookTwitter
BLOG COMMENTS POWERED BY DISQUS
×
Iscrizione alla newsletter
Iscriviti tramite il nostro servizio di abbonamento gratuito di posta elettronica per ricevere le notifiche quando sono disponibili nuovi articoli.
×