Bologna – Chievo: 4 – 1. Il Bologna espugna il Dall'Ara

© www.sportevai.it

Sport
Tipografia

I rossoblù in rimonta e con goleada interrompono la serie di sconfitte casalinghe.

La giornata di sole ed i bambini delle scuole calcio accompagnati presentano uno stadio con una bella cornice di pubblico che sfiora i 21.000 spettatori.
La prima notizia che coglie un po’ tutti di sorpresa è Di Francesco, il migliore in campo a Sassuolo e neoconvocato in nazionale under 21, che viene lasciato in panchina.
Donadoni schiera il Bologna con un 3-5-2 con Destro in attacco affiancato da Simone Verdi. Da Costa che sostituisce Mirante vittima di una piccola contrattura negli ultimi giorni.

Il primo tempo si segnala solo per due episodi: al 15’ il passaggio di Krejci per Destro in ritardo si trasforma in un assist per Dzemaili che solo davanti a Sorrentino tira alto. Era più facile fare gol che sbagliare... Al 40’ una serie di rimpalli in area felsinea, Inglese colpisce in un contrasto la palla che finisce a Castro che solo davanti a Da Costa insacca fra le proteste dei rossoblù per un sospetto fuorigioco. Ma il gol era regolare in quanto Krafth non era salito e teneva in posizione corretta il clivense.

Il secondo tempo riprende senza cambi e subito al 49’ c’è una palla gol che Destro su lancio lungo millimetrico di Krejci mette fuori al lato da sinistra. Al 59’ Donadoni si ricorda di avere Di Francesco che entra in sostituzione di Krafth. Tre minuti dopo assist di Krejici per Verdi che insacca sotto la traversa il meritato e sospirato pareggio. A questo punto due le filosofie dei mister: Maran si copre togliendo un attaccante (Pellisier) per inserire un centrocampista mentre Donadoni toglie in attacco un impalpabile Destro per Petkovic.

Al 72’ Dzemaili ribalta la partita grazie ad un cross millimetrico di Di Francesco da sinistra che Blerim insacca di testa. Il Chievo mette in campo De Guzman per Hetemaij e all’84’ Krejci esce fra gli applausi sostituito da Mbaye. Mentre il Chievo prova l’arrembaggio al 90’ grazie ad una ripartenza sull’asse Verdi - Dzemail quest’ultimo insacca la doppietta personale e mette la partita in ghiaccio, scacciando i fantasmi degli ultimi minuti. 

Ma c’è ancora gloria per i colori rossoblù quando al 92’ in contropiede Maietta fornisce un assist per Di Francesco che firma il 4 – 1 finale per il tripudio dei tifosi sugli spalti che quattro gol segnati in casa non li vedevano dal 2013 (anche allora contro il Chievo). Dopo polemiche e prestazioni balbettanti il Bologna si è presentato convinto dei propri mezzi e quando Donadoni ha tolto Destro la squadra è sembrata sbocciare e muoversi con più grinta e convinzione.

Il campionato del Bologna riprenderà il 2 aprile a Firenze in casa viola, dopo la pausa della Nazionale, dove i nostri colori sono rappresentati da Verdi per la nazionale maggiore e da Masina a Di Francesco nell’under 21.

Gian Paolo Cavina

Condividi

FacebookTwitter
BLOG COMMENTS POWERED BY DISQUS
×
Iscrizione alla newsletter
Iscriviti tramite il nostro servizio di abbonamento gratuito di posta elettronica per ricevere le notifiche quando sono disponibili nuovi articoli.
×