Tanto cinema da rivedere ecco la scommessa natalizia di Pop Up

Cinema
Tipografia

Si consolida la formula ideata da I Wonder Picture: al Medica Palace ma anche all'Oratorio dei Filippini e alla Scuderia.

Matinée, visioni notturne e parecchie sorprese. Sono questi gli ingredienti con cui Pop Up Cinema condisce le canoniche proiezioni di anteprime, documentari e film di qualità. Dopo il debutto di fine settembre e le prove generali a Natale dello scorso anno, la formula pensata dal patron di I Wonder Pictures, Andrea Romeo, qui in veste anche di direttore artistico si consolida e dal Medica Palace si dirama in altre sale non convenzionali del centro storico grazie al sostegno di partner importanti come Unipol Banca, Assicoop, Attibassi e Radio 2.

Sullo schermo più grande della città, ovvero quello del cinema di via Montegrappa 9, la stagione si è aperta con "Due sotto il burqa", la godibilissima commedia degli equivoci francese che sotto le feste sarà proiettata anche nell’altra sala a marchio Pop Up Cinema, l’Oratorio di San Filippo Neri. Oltre alla pellicola di Sou Abadi, lo spazio della Fondazione del Monte di via Manzoni 5 ospiterà dal 7 dicembre al 21 gennaio un programma selezionato di cui fa parte "Nothingwood Party" di Sonia Kronlund passato anche da Cannes, la sorpresa di Venezia "Happy Winter" di Giovanni Totaro, "All these sleepless nights" di Michal Marczak premiato al Sundance da vedere a cavallo tra il vecchio e il nuovo anno e "Amabili mostri" di Gilles Penso e Alexandre Poncet.

Foto Film Due Sotto Il Burqa

Immagine: foto tratta dal film "Due sotto il burqa"  

Tornando al Medica, si potrà andare al cinema in orari inconsueti come le 11:00 della mattina oppure a mezzanotte o in orario regolare il lunedì: grazie a Pop Up Cinema la sala a pochi passi da via Ugo Bassi occupa fasce orarie alternative non togliendo nulla alla programmazione mainstream. Con una proposta coraggiosa che si vuole contrapporre alle varie piattaforme on line come Netflix o iTunes che, a detta di Romeo, snaturano il rapporto magico tra cinema e spettatori, si sceglie di riproporre film rimasti poco in sala ma che meritano attenzione dando l’opportunità di una terza visione, nome che è stato scelto per il format, come a "120 battiti al minuto" di Robin Campillo, candidato francese agli Oscar.

Se nei mesi scorsi sono stati proiettati i film "Nico" con spaghettata di mezzanotte, "Blade Runner 2049" con la colazione e "IT" con lo sconto per chi arrivava vestito da clown, mercoledì 13 alle 11:00 sarà la volta dell’anteprima in versione originale di "Star Wars: gli ultimi Jedi" probabilmente accompagnato da brioche e caffè. A gennaio invece da segnare la proiezione di "Morto Stalin, se ne fa un altro" che ha riscosso un grande successo al Torino Film Festival.

Locandina Film Morto Stalin

Foto: locandina del film "Morto Stalin, se ne fa un altro" 

Il 12 febbraio, in collaborazione con l’Istituzione Biblioteche del Comune di Bologna, si potrà vedere in anteprima il lavoro di Frederik Wiseman in concorso durante kermesse lagunare "Ex Libris – The New York Public Library" sulla biblioteca pubblica della metropoli americana. Ma le novità non si esauriscono tra il Medica e l’Oratorio dei Filippini: anche i rinnovati spazi della Scuderia di Piazza Verdi entrano nel circuito con la proiezione di "Faithfull", documentario di Sandrine Bonnaire che racconta la storia di Marianne Faithfull.

Per non perdersi un appuntamento, questa è la pagina Facebook da tenere d’occhio: www.facebook.com/popupcinema.bo per orari, date, proiezioni, sconti e piccole follie da assecondare. 

Giorgia Olivieri

Condividi

FacebookTwitter
BLOG COMMENTS POWERED BY DISQUS
×
Iscrizione alla newsletter
Iscriviti tramite il nostro servizio di abbonamento gratuito di posta elettronica per ricevere le notifiche quando sono disponibili nuovi articoli.
×