Una maschera indimenticabile per un film di culto

Cinema
Tipografia

Un Boris Karloff mostruoso in tutti i sensi, affascina ed entra nella storia del cinema.

Boris Karloff nel 1932 è il magnifico protagonista del film “La mummia”, pellicola che costituisce una pietra miliare nella nascita del genere horror sul grande schermo; egli interpreta una mummia che prende vita, per mettersi alla ricerca della sua amata, reincarnatasi in una giovane donna (l’attrice Zita Johann). Questa viene rapita dal mostro che intende sacrificarla in un rito cruento, ma l’intervento provvidenziale della Dea Iside, vera Dea ex machina da tragedia greca, farà sì che…

Karloff, già interprete di Frankenstein nel 1931, con l’ausilio di un trucco eccezionalmente sofisticato (che richiedeva oltre sette ore di lavoro quotidiano) dà vita a una maschera memorabile che entra nell’immaginario collettivo e proietta l’attore nell’Olimpo delle star hollywoodiane.

La Mummia

Il suo sguardo magnetico arriva dritto alla coscienza dello spettatore, per proiettarvi ombre oscure e inquietanti, in un film denso di arcana magia, romanticismo, mistero evidenziati ancor più da un suggestivo bianco e nero che colloca la vicenda in un contesto atemporale.

Ugo De Santis

Per maggiori informazioni:

Cosa: LA MUMMIA (The Mummy, USA/1932) di Karl Freund

Dove: Cinema Lumière

Piazzetta Pier Paolo Pasolini (ingresso via Azzo Gardino 65), Bologna

Quando: giovedì 14 settembre 2017, ore 18:00

Costo: biglietto intero € 6,00 

Condividi

FacebookTwitter
BLOG COMMENTS POWERED BY DISQUS
×
Iscrizione alla newsletter
Iscriviti tramite il nostro servizio di abbonamento gratuito di posta elettronica per ricevere le notifiche quando sono disponibili nuovi articoli.
×